Register

Pino Grasso

Maestro del ricamo alta moda

Gli esordi

Pino Grasso segue la sua passione dagli anni ‘50, quando abbandona gli studi di medicina per lavorare in un’azienda artigiana di ricami di alta moda.

Durante l’apprendistato conosce e frequenta alcuni dei più importanti artigiani dell’haute couture parigina, come Alfred ed Alexandre Gaydan, grazie ai quali apprende tecniche di ricamo esclusive oggi quasi completamente scomparse.

In questo periodo instaura anche rapporti privilegiati con prestigiose aziende francesi come Lecocq Riou Seler, Rech, Fried Freres Montezin, Chaleyer, Berton, Mauriche,  Au Ver A Soie Dupont, Beghe e molte altre, grazie alle quali ottiene rifornimenti di materie prime di ottima qualità come paillettes, perle, strass ciniglie, passamanerie, filati di seta e vernici per la tintura dei materiali.

In particolare, presso il ricamificio di Mesrine, che ha frequentato assiduamente, il maestro affina l’occhio alla selezione dei materiali e al gusto del disegno, oltre ad apprendere ed approfondire diverse tecniche di lavorazione. Un’altra amicizia che lascerà il segno è quella con Francois Lesage, titolare di una delle più antiche e prestigiose aziende di ricamo francesi.

Collaborazioni con gli Stilisti

Fin dall’inizio della sua carriera il maestro  ha lavorato con i più noti stilisti italiani e internazionali, come Shubert, Fabiani, Ognibene Zendman, le sorelle Botti, Senes, Mosè, Rosandrè, Rina, Galitzine, Veneziani, Marucelli, Mila Schon, Valentino, Lancetti, Raffaella Curiel, Gianfranco Ferrè, Gianni Versace, Giorgio Armani, Dolce e Gabbana, Gai Mattiolo, Bottega Veneta, Emilio Pucci, Genny, Cavalli, Etro, Prada, Gucci,  Graeme Black, Albino, Francesco Scognamiglio, Angelo Katsapis, Alessandro de Benedetti, Sergio Rossi, Rene Caovilla, Givenchy, Tom Ford, Renato Balestra, Marni, Vionnet, Fausto Puglisi,  oltre a molti altri, instaurando con loro un rapporto di stima e fiducia, come si legge nelle parole di lode a lui riservate dagli stilisti durante le interviste nelle testate internazionali. Spesso, data la sua perizia, le grandi firme si affidano a lui non solo per la realizzazione delle decorazioni, ma anche per la scelta dei materiali.

L’insegnamento

Grazie alla sua esperienza e al suo desiderio di trasmettere la sua conoscenza di tecniche “in via d’estinzione”, Pino Grasso ha tenuto anche diverse conferenze e lezioni sul ricamo presso scuole e università, come, ad esempio, presso: 

  • Duchessa di Galliera di Genova, istituto professionale per l’industria e l’artigianato.
  • IPSC Caterina da Siena di Milano per la grafica e la moda.
  • Università IULM, libera università di lingue e comunicazione, per gli studenti del master in management del made in Italy.
  • Domus Academy
  • Università Cattolica del Sacro Cuore – Corso di laurea in Economia e gestione dei beni culturali e dello spettacolo – incontri sui mestieri d’Arte: “I mestieri d’arte nella moda”.
  • Creativ Academy
  • Politecnico Milano
  • Istituto Marangoni
  • Accademia del Lusso
  • IED - Istituto Europeo di Design
  • NABA - Nuova Accademia di Belle Arti

Da qualche anno, inoltre, il maestro ha deciso di organizzare corsi di ricamo a crochet nel suo laboratorio per ovviare alla mancanza di corsi nazionali nel settore. Pino Grasso è convinto, infatti, dell’importanza di insegnare queste tecniche di pregio alle nuove leve: non solo, infatti, la richiesta di tali prodotti da parte di un pubblico altamente selezionato in Italia è alta, ma i corsi sono vere e proprie occasioni per formare personale specializzato per la propria azienda.

Informazioni

Azienda

Località

Pino Grasso Via Simone D'orsenigo, 37 20135 - Milano - Mi - Italy

Dialoga con Pino Grasso